+39 011.71.76.321 Contattaci

Orientamenti/Dettagli Attività e Obiettivi

In merito alla tematica Unmanned Vehicles, i dati rilevati ed opportunamente elaborati trovano impiego, ad esempio, nella fase di preparazione di una gara di appalto, nella fase di esecuzione dei lavori di costruzione, nella fase operativa dell’infrastruttura ed infine nella fase manutentiva.

In particolare, il progetto R&D relativo a “Unmanned Vehicles” sarà in grado di sviluppare le seguenti attività:

  • L’acquisizione e la gestione di dati georeferenziati, rilevati tramite mezzi unmanned (aero e terrestri) ed acquisiti in tempi differenti legati alle attività di cantiere;
  • Calcolo avanzato dei Movimenti Materia, tramite l’analisi dei dati acquisiti da mezzi unmanned;
  • Il monitoraggio delle fasce di rispetto in fase di esercizio dell’opera infrastrutturale attraverso l’analisi di immagini satellitari (studi interferometrici);
  • Il controllo, la verifica e la validazione della congruenza tra i parametri di progetto ed i parametri esecutivi di cantiere in corso d’opera, nell’ambito della realizzazione delle gallerie;

Quindi, oltre alle problematiche legate al processing delle informazioni acquisite dai vari device, l’elevata mole di dati rilevate dai mezzi unmanned dovranno essere opportunamente archiviate su uno a più piattaforme di storage, al fine di poter essere processati nel modo più efficiente possibile. A tal proposito si procederà alla realizzazione di moduli software aventi l’obiettivo di ottenere come valore aggiunto, rispetto alle attuali operatività, informazioni puntuali, dirette e non dedotte e in tempi molto contenuti.

Tale ramo del progetto sarà la base per lo sviluppo di applicazioni da utilizzare anche in ambiti diversi da quelli sopra descritti quali agricoltura intelligente, controllo inquinamenti, controllo reti tecnologiche, ed altre applicazioni in ambito di monitoraggio e gestione del territorio.

Per ciò che concerne la Virtual Facilities, con il Progetto del Cantiere Tecnologico, SIPAL intende conseguire l’ambizioso obiettivo di valorizzare i trend tecnologici inerenti soluzioni software e hardware afferenti alla virtual ed augmented reality, opportunamente combinati con soluzioni hardware mirate all’efficientamento dell’interazione uomo-macchina, applicandoli al dominio applicativo di riferimento.  Pertanto, semplificando le modalità con cui tali soluzioni possono essere adottate in contesti operativi di elevata criticità e complessità, attraverso la semplificazione dell’interfaccia uomo-macchina e mantenendo inalterati i vincoli di dominio (come ad esempio sicurezza sul posto di lavoro, rispetto  normative, compatibilità con i processi produttivi esistenti,…), si punterà ad ottimizzare i tempi di  formazione/produzione/manutenzione relativi ai processi produttivi, al fine di  ridurre tempistiche e costi operativi legati ad un sistema complesso quale è quello del Cantiere Tecnologico.

Rientrano in questa attività molti processi complessi, in parte già presenti nell’Industria Aerospaziale, che richiedono un’adeguata formazione del personale ed il supporto continuo al prodotto per tutto il suo ciclo di vita, comprendendo pertanto le fasi di manutenzione.

A tal proposito, il Progetto mira alla progettazione e sviluppo di sistemi di Virtual Reality orientati alla formazione, ed alla progettazione e sviluppo di piattaforme di Augmented e Mixed Reality orientate al supporto “on the job” agli operatori (ad esempio per quei processi tecnici complessi che spesso necessitano dell’intervento diretto e di tipo manuale di professionalità altamente specializzate). Entrambi tali obiettivi saranno caratterizzati da soluzioni “User Friendly” e dall’integrazione con i dati di processo aziendali.

Sempre in ambito Virtual, Augmented e Mixed Reality il Cantiere Tecnologico punterà, ad esempio, a soddisfare le esigenze legate alla progettazione e pianificazione dei processi manutentivi di tutti gli impianti per cui trovano applicazione:

  • La progettazione dei processi di manutenzione ordinaria e straordinaria dell’intera infrastruttura;
  • La progettazione dell’addestramento degli addetti alla gestione e alla manutenzione continua dell’opera;
  • La realizzazione della documentazione orientata alla manutenzione ordinaria, straordinaria e al training,
  • Per l’Industria Manifatturiera, l’esecuzione dei cicli di montaggio gruppi e sottogruppi, e l’esecuzione dei cicli di Final Assy.

Avvalendosi da un lato da soluzioni hardware e software che ottimizzino l’interazione uomo-macchina (ad esempio come l’utilizzo di visori per la fruizione mixed reality, l’interazione vocale, dispositivi indossabili di tracciamento, etc…), dall’altro da un’opportuna fruizione di dati multimediali di input (modelli 3D semplificati, testi, fotografie e/o filmati). Il tutto al fine di guidare l’operatore nell’esecuzione di una specifica missione in modo semplice, nei tempi previsti e soprattutto abbattendo le probabilità di errore.

Le informazioni in input, verranno gestite da una piattaforma di gestione e contenimento dei dati raccolti. Tale piattaforma sarà derivata, a seguito apposito sviluppo, dalla my-tok Platform   di SIPAL attualmente in uso per la gestione delle Technical Pubblications.