Si chiama MK1 ed è il primo robot chef . Introdotto dall’azienda britannica Moley Robotics, grazie a due braccia robotiche veloci e flessibili come quelle umane si districa tra i fornelli con la stessa disinvoltura di un cuoco stellato. Il robot, attraverso gesti coordinati e realistici, è in grado di realizzare ricette molto elaborate.

Come funziona il robot chef MK1

“Mosso da 20 motori, MK1 è un robot chef dotato di 24 giunzioni e 129 sensori che gli consentono di avvertire il calore, la pressione e le micro vibrazioni. Attraverso una fotocamera 3D, impara a cucinare direttamente dall’uomo, ne registra i movimenti e li riproduce. Al momento MK1 può preparare 48 piatti, ma presto sarà dotato di una biblioteca digitale – in stile iTunes – da 2000 ricette.

Il robot chef di Moley Robotics non è però del tutto autonomo: prima di azionarlo occorre infatti disporre con precisione gli ingredienti sul piano di lavoro. A questo punto basterà selezionare sul touchscreen della cucina il piatto desiderato e MK1 cucinerà per voi.

Robot chef cucina una zuppa di granchio in 26 minuti

Il prototipo di MK1 – sviluppato tra gli altri in collaborazione con Shadow Robot Company, l’Università di Stanford e la Scuola Sant’Anna di Pisa – ad aprile 2015 è stato presentato alla Fiera tecnologica di Hannover, dove ha attirato l’attenzione di ristoratori, compagnie aeree e scuole di cucina. Per l’occasione, si è cimentato in una dimostrazione pratica cucinando una zuppa di granchio in 26 minuti.

Robot chef, in vendita dal 2017 a 72 mila dollari

MK1 sarà acquistabile dal 2017 a un prezzo, almeno inizialmente, molto elevato: circa 72 mila dollari, oltre 63 mila euro. Si potrà comandare da smartphone, scaricando un’app dedicata, e avrà in dotazione anche un frigo e una lavastoviglie. Nel 2018 saranno messi in vendita due modelli più economici, da 22 mila e 15 mila dollari. Tutte e tre le versioni si possono già prenotare versando un acconto di 100 dollari (88 euro).”

Guarda il video:

Fonte: http://www.robotiko.it/