Leonardo, il nuovo brand con cui si identifica Finmeccanica dall’Aprile scorso, fa da apripista al Farnborough Airshow 2016. Alla fiera biennale inglese partecipano oltre 40 diversi Paesi con più di 1500 espositori tra cui Boeing, Gruppo Airbus, Embraer, Lockheed Martin, Martin-baker, Rolls-Royce, Sukhoi Aviation Holding, ATR e molti altri.

Boeing e ANA presentano il nuovo jet intercontinentale 787-9 Dreamliner. Proprio ANA (All Nippon Airways) è stato il cliente di lancio di questo innovativo velivolo.
A meno di un mese dalla vittoria della Brexit al referendum britannico, sono in molti a chiedersi quale sarà il futuro dell’intera industria aeronautica e della difesa eruposa.
L’incontro, previsto inizialmente per lunedì 11, fortemente voluto da Ian King, amministratore delegato di Bae Systems, il gruppo britannico numero uno europeo nella difesa e quinto al mondo nel settore, dovrebbe tenersi mercoledì 13 luglio.  All’incontro parteciperà Mauro Moretti, Amministratore Delegato di Leonardo-Finmeccanica, presente al salone con il nuovo marchio e per la prima volta con il nuovo nome, Leonardo, che diventerà l’unico del gruppo italiano dal primo gennaio 2017 “Investiamo nello sviluppo tecnologico delle attività a più alto valore aggiunto perché questo ci consente di stare un passo avanti rispetto ai nostri competitor – ha detto Moretti in occasione dell’apertura dell’Airshow – e l’eccellenza tecnologica dei nostri addestratori è riconosciuta a livello mondiale e oggi ci prepariamo ad offrire ai nostri clienti un aereo in grado di coniugare i requisiti operativi e le esigenze di addestramento delle Forze Aeree di tutto il mondo, garantendo elevate prestazioni e un notevole risparmio in termini di costi”.

Tra gli altri player italiani, c’è Piaggio Aerospace, con l’esposizione in area statica del P.1HH HammerHead, velivolo all’avanguardia nel settore degli Unmanned Aerial System (UAS, sistema a pilotaggio remoto), progettato per missioni di Intelligence, Sorveglianza e Ricognizione (Intelligence, Surveillance and Reconnaissance – ISR). Gli Emirati Arabi Uniti ne hanno già acquistati 8 esemplari.

Fonte: http://economia.ilmessaggero.it/